Login Form







 

JEWISH REFUGEES

IN APULIA
Witnesses of Rebirth

 

PROFUGHI EBREI

IN PUGLIA
Testimonianze di una rinascita

 

Esther Rosenberg

 

Esther Rosenberg, nata a Varsavia nel 1926.

Fu internata a Maidanek e Bergen Belsen.

Dopo la fine della guerra iniziò a vagare con il futuro marito Peppi in cerca di una sistemazione.

L’Italia fu la terra in cui Esther e Peppi ritrovarono pace, anche se l'unico loro fine era raggiungere la Palestina.

La prima tappa fu Modena. Da lì si trasferirono a Santa Maria al Bagno, dove si sarebbero potuti imbarcare sulle navi dell'aliyà bet.

Santa Maria fu per loro un paradiso che li risanò dalla tragedia subita.

La cultura, il mare, la solidarietà e la gentilezza della popolazione erano gli aspetti più piacevoli di quella nuova vita.

Esther poté inoltre coronare il suo sogno e sposare Peppi.

La cerimonia fu celebrata a Nardò. Non avendo un mezzo con cui spostarsi, decisero di servirsi di un carretto tirato da un asino per percorrere la breve distanza tra Santa Maria al Bagno e il capoluogo.

Fu un rito civile senza huppà. Il matrimonio religioso fu celebrato al campo qualche mese dopo.

Rimasero un anno a Santa Maria al Bagno per poi trasferirsi a Roma.

Intanto uno zio che viveva in America, di tanto in tanto, le mandava dei pacchi con soldi e viveri.

Col tempo non riuscirono più a sopportare la vita dei campi ma dovettero rinunciare all’idea di andare in Israele perché non volevano essere internati a Cipro.

Grazie ad un amico che Peppi aveva in Australia, ottennero il permesso di trasferirvisi.

Partirono nel 1948 e raggiunsero la loro meta dopo un lungo ed estenuante viaggio.

Joomla3 Appliance - Powered by TurnKey Linux