Login Form







 

JEWISH REFUGEES

IN APULIA
Witnesses of Rebirth

 

PROFUGHI EBREI

IN PUGLIA
Testimonianze di una rinascita

 

Dora Jakubòvic

 

Dora Jakubòvic, nata nel 1922 in Romania, fu deportata nel campo di Auschwitz e, in seguito, a Ravensbrück e Neustadt, vicino a Colonia.

 

Quando fu liberata, partì con la sorella minore per l’Italia, decisa a raggiungere Israele.

 

Giunsero a Modena.

 

Qui iniziarono i preparativi per la grande partenza e la sorella andò a lezione di ebraico (si sarebbe poi sposata  con il suo insegnante); nello stesso periodo Dora fu corteggiata da un ragazzo per il quale non provava alcun interesse.

 

Un giorno, grazie ad un’amica,  andò a vedere il circo di Mosca.

 

Fu lì che incontrò Shmuelik Rosenthal, che sarebbe diventato suo marito.

 

Con lui raggiunse il campo di Santa Cesarea "dove era vissuto Mussolini".

 

Ricorda l'ottimismo che le faceva vedere i colori del cielo, così limpido e bello come non era mai stato.

 

Nel 1947, a Bari, diede alla luce Moshe.

 

Giunse poi il momento per lei e la sua famiglia di trasferirsi e, essendo bloccata la via per la Palestina, decisero di andare a vivere in Australia, a Melbourne.

Joomla3 Appliance - Powered by TurnKey Linux